Uomini e Donne: Andrea Zenga ripensa ad Alessandra Sgolastra e lancia una frecciata ad Andrea Cerioli

-
214
Uomini e Donne: Andrea Zenga ripensa ad Alessandra Sgolastra e lancia una frecciata ad Andrea Cerioli

Andrea Zenga e Alessandra Sgolastra sono stati tra i protagonisti più amati della prima edizione di Temptation Island Vip. La loro esperienza sull'isola delle tentazioni però non si è conclusa nel migliori dei modi tanto che il figlio del noto portiere della nazionale, durante l’ultimo falò di confronto finale, ha deciso di chiudere la relazione con la sua ragazza. I due si sono poi rivisti nello studio di Uomini e Donne per un confronto che ha coinvolto inevitabilmente anche Andrea Cerioli, che con i suoi modi di fare, nel villaggio era riuscito a stregare la bella marchigiana.

Uomini e Donne: Andrea Zenga pronto a perdonare Alessandra Sgolastra

A distanza di alcuni mesi dalla rottura, Zenga è tornato a parlare della sua avventura nel reality al settimanale Spy. In particolare Andrea ha rivelato di essersi reso conto, forse troppo tardi, del forte sentimento che lo univa ad Alessandra:

Mi sono accorto dell’intensità dei miei sentimenti. Forse non sono riuscito a dimostrarglielo in tempo con qualche gesto d’amore in più, che avrebbe meritato. Un altro dei miei errori è stato non accorgermi dei problemi pregressi che c’erano tra di noi. Non siamo entrati nel programma così solidi come pensavamo. Per entrambi è stata la storia più importante della nostra vita. Penso che una seconda occasione ce la saremmo meritata. Quando però ho notato la sua distanza e i suoi pesanti dubbi, ho capito che non c’era più niente da fare: sono rimasto un po’ ferito, non lo nego. Non so dire se sono ancora innamorato meno. Ma se vedessi in lei dei cambiamenti, sarei pronto anche a darle una seconda possibilità.

Su Cerioli, che nel frattempo è salito sul trono di Uomini e Donne insieme a Ivan Gonzalez, ha dichiarato:

Andrea Cerioli chi? Non lo conosco. Non devo dirgli assolutamente niente e non sono interessato a lui. Non so se sia stato finto o meno nel suo ruolo, di certo non sono problemi miei.